Archivi

Scritto del medico veterinario Calogero Piscopo

Volentieri riceviamo e pubblichiamo lo scritto del medico veterinario Calogero Piscopo.

 

Nell’esercizio della libera professione Medico Veterinaria, in ambito Clinico come in ambito Comportamentale, non ho mai riscontrato disturbi organici direttamente correlati allo strumento noto come “collare a scorrimento”, utilizzato in Cinofilia non soltanto ai fini del contenimento in sicurezza dell’animale bensì anche in funzione di specifiche Tecniche di Modificazione Comportamentale quale insostituibile supporto pratico.
Ad oggi, non posso segnalare nessun soggetto che successivamente al suo corretto utilizzo possa averne tratto nocumento, riferendomi specificatamente ai cani con attitudini sportive che sovente mi capita di visitare, ancorché soggetti che esprimono gravi forme di disturbi del comportamento che necessariamente vengono sottoposti ad Esame Obiettivo Generale proprio per escludere, in primis, patologie organiche e/o metaboliche responsabili di note alterazioni di alcuni modelli comportamentali.

 

Ritengo personalmente di poter sovrapporre la più naturale forma di comunicazione fra i cani al funzionamento di questo strumento, giacché ne ricalca la dinamica fisica che ogni osservatore diligentemente istruito può cogliere e apprezzare, il ché, per altro, avvicinerebbe l’osservatore stesso al concetto di Benessere Animale dal quale, soprattutto la Medicina Veterinaria, non può e non deve allontanarsi.

 

Dott. Calogero Piscopo
Medico Veterinario / Comportamentalista
Master in Etologia Clinica Veterinaria
Addestratore ENCI